BTC: 8,110 € ETH: 205 €
La moneta

La moneta


La funzione principale della moneta è quella di costituire un agevole ed efficiente strumento di pagamento; prima che la moneta fosse inventata l’economia era basata sul baratto, ovvero lo scambio reciproco di beni e servizi tra gli individui, ma questo sistema presentava diversi problemi ed ostacoli (per esempio quando la merce oggetto di scambio era insufficiente o addirittura assente), che sono stati agevolmente superati proprio con l’introduzione della moneta.

La funzioni principali della moneta in generale sono le seguenti:

  • mezzo di scambio per l’acquisto di beni e servizi;
  • unità di conto per misurare il valore economico di un bene, una merce o un servizio;
  • riserva di valore per il risparmio: appare evidente che la moneta (supponendo che la politica monetaria adottata da un governo sia efficace ed in grado di mantenerne il valore stabile nel tempo), ha tutte le caratteristiche per rientrare in questa definizione, dato che, una riserva di valore è un bene (materiale o immateriale) che tende a conservare il suo valore nel tempo, e per tale motivo può essere detenuto per un utilizzo futuro senza il pericolo che si “deteriori”.

Le monete utilizzate nel passato, che venivano costruite con metalli preziosi, avevano un determinato valore intrinseco, assumevano infatti il valore dell’oro, dell’argento o del rame di cui erano composte; in seguito, con l’invenzione della banconota – ideata allo scopo di rappresentare e garantire la presenza dell’oro che da quel momento rimase al sicuro nei forzieri delle banche – quel determinato valore intrinseco venne meno. In seguito, negli Stati Uniti d’America, nell’anno 1971, il Presidente Richard Nixon, decise di abbandonare la convertibilità del dollaro in oro per evitare rischi di default, ed è in quel momento che nasce la moneta FIAT, il cui valore non è più garantito da un corrispondente bene fisico bensì dall’autorità che ne impone l’uso.

un Dollaro Americano

Tale tipologia di moneta è infatti accettata dagli utilizzatori in cambio di beni e servizi, proprio perché questi confidano che il Governo, tramite la banca centrale, ne manterrà il valore stabile nel tempo. Le economie moderne si basano proprio sulla valuta FIAT, valuta dichiarata a corso legale da un governo ed emessa da una banca centrale, che a differenza di quanto accadeva con i precedenti sistemi basati sulle riserve auree, non è più riconvertibile in una quantità fissa d’oro, o meglio, non è più possibile presentasi in banca richiedendo la conversione in oro del proprio denaro.

Nel sistema monetario moderno la moneta viene stampata dalla banca centrale di un paese, nel caso dell’Euro, dalla Banca Centrale Europea. Nella storia la prerogativa di stampare moneta è passata dai signori ai Re, dai governi democraticamente eletti alle banche centrali (diventate successivamente private con differenti effetti sulla sovranità della moneta).

sede della BCE – Banca Centrale Europea

La quantità di moneta necessaria dipende dalla qualità e quantità di merci, beni e servizi presenti in commercio; tanta più merce è presente sul mercato e tanta più moneta dovrebbe circolare: merci e moneta devono quindi essere in costante equilibrio, nel caso contrario si creano i presupposti per effetti distorsivi sull’economia come l’inflazione o la deflazione. Il valore della moneta viene anche influenzato dagli scambi commerciali internazionali, dato che la conversione tra le diverse monete presenti nel mondo infatti non è fissa, ma fluttua a seconda delle condizioni di mercato, cioè cambia a seconda dell’oscillazione del prezzo di ogni moneta, e tale conversione è definita tasso di cambio; nel sistema monetario attuale, le banche centrali hanno un ruolo fondamentale nella gestione dei possibili squilibri derivanti dalle oscillazioni dei tassi di cambio.

La maggior parte dei governi attualmente sceglie una propria ed unica moneta avente corso legale, con cui i cittadini dovranno pagare tasse, imposte e contributi,  e che solo lo Stato stesso ha il potere di emettere; quindi, fino a quando lo Stato avrà il potere di applicare le proprie leggi in materia fiscale, la persone avranno la necessità di utilizzare la moneta del governo (o in generale, le monete accettate dal governo come metodo di pagamento). Ciò non significa però, che la moneta avente corso legale sia l’unico strumento che le persone possono accettare come mezzo di pagamento per realizzare gli scambi di beni o di servizi; infatti, dal momento in cui una qualsiasi forma di moneta viene riconosciuta dalla collettività e accettata come mezzo di pagamento (perché le persone hanno fiducia nel fatto che questa mantenga un valore stabile nel tempo, se non addirittura crescente), questa potrà essere considerata come una moneta alternativa e parallela a quella avente corso forzoso, pur non avendo alcuna autorità centrale che la riconosca ufficialmente e ne controlli  valore ed emissione attraverso specifiche manovre di politica monetaria.

 

Donate Bitcoin BTC → 1EWr21BNmAvVz1REnbyfennhW7zEK3vZdi
Donate Ethereum ETH → 0xfa001bf2ac6bb70fb61ab56a806d6eb218572bf2


Il Portale non intende in nessun modo sollecitare alcun tipo di investimento da parte dei lettori. Le indicazioni fornite non vanno assolutamente intese come consigli di tipo finanziario. Per maggiori informazioni vedi le condizioni d'uso.