BTC: 9,240 € ETH: 764 €
Hackerato Bitgrail – furto di 17000000 XRB

Hackerato Bitgrail – furto di 17000000 XRB


L’exchange Bitgrail è stato vittima di un furto di criptovalute, nello specifico NANO (ex- Raiblocks). L’ammontare del furto è di 17.000.000 token di XRB, i gettoni al momento dell’hack avevano un controvalore in dollari di circa 110000000 $.

A seguito dell’hack, Bitgrail ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in cui affermava che “transazioni non autorizzate” avevano portato al furto di 17 milioni di token Nano. BitGrail ha presentato una denuncia ufficiale alle autorità di polizia. Tutte le operazioni sull’exchange sono state sospese inclusi prelievi e depositi.

Oltre a questa notizia, BitGrail ha anche annunciato l’insolvenza. Dopo l’hack e l’annuncio dell’insolvenza, il prezzo Nano è crollato ed è sceso da $ 11,5 a $ 9,12 al momento della stesura di questo articolo. Anche Nano (XRB) ha rilasciato una dichiarazione ufficiale affermando di essere stata informata di questo hack da Francesco Firano, il proprietario di BitGrail l’8 febbraio.

Nano ha affermato che l’hack ha avuto luogo a causa di un difetto nel software utilizzato dall’exchange Bitgrail e non a causa di un difetto del suo protocollo. Tuttavia, in un aggiornamento, Nano ha aggiunto alla loro dichiarazione, dicendo:

Ora abbiamo sufficienti motivi per credere che Firano abbia ingannato il Nano Core Team e la comunità riguardo alla solvibilità dello scambio BitGrail per molto tempo.

Questo hack arriva giorni dopo che RaiBlocks ha cambiato nome in Nano. Dopo un 2017 di grande successo, la società attendeva con impazienza un approccio nuovo ed entusiasta per il 2018. Tuttavia attualmente, visto il recente attacco il valore di Nano potrebbe oscillare parecchio fino a quando questi rumor non si interromperanno.


Il Portale non intende in nessun modo sollecitare alcun tipo di investimento da parte dei lettori. Le indicazioni fornite non vanno assolutamente intese come consigli di tipo finanziario. Per maggiori informazioni vedi le condizioni d'uso.