BTC: 8,110 € ETH: 205 €
Ledger Nano S – Guida all’Hardware Wallet

Ledger Nano S – Guida all’Hardware Wallet


Come conservare le criptovalute in modo sicuro nel medio-lungo termine? In questa guida vedremo come fare.
L’ideale è un hardware wallet. Ledger Nano S  è tra i dispositivi più usati come cold storage, semplice ed intuitivo, consente di portare offline le monete digitali. È un rischio detenere valute su un exchange, inviarle su un Ledger Nano S è un’ottima soluzione.

Ledger SAS ha sede legale in Francia ed un distaccamento negli Stati Uniti. L’azienda sviluppa alcune tipologie di hardware wallet, tra le quali Ledger Nano S ha avuto il maggior successo, sia per le dimensioni compatte che per la facilità di utilizzo. Il consiglio è di acquistare i prodotti dallo store ufficiale così da evitare truffe online o sovraprezzi, anche se il vostro ordine potrebbe subire dei ritardi a causa della mole crescente di acquirenti.

Ledger Nano S è un dispositivo di I/O dotato di display e due pulsanti, sul quale potete installare tramite “Ledger Manager” dei piccoli software simili alle app degli smartphone. Il ruolo delle app è quello di gestire le chiavi private delle varie criptovalute tramite un algoritmo che le genera prendendo in input il seed composto da 24 parole scelte in fase di installazione. Non è possibile visualizzare le chiavi nè consigliato estrarle tramite applicazioni non ufficiali presenti in rete, l’unica cosa richiesta all’utente è quella di preservare in un posto sicuro il seed perchè è l’unico modo per poter recuperare e ripristinare i vostri wallet.

La confezione contiene una chiavetta, un cavo USB per collegarsi al pc, un laccetto, un portachiave, un manualetto con i link alle guide ufficiali ed un libretto dove appuntare 24 words.

PRIMA CONFIGURAZIONE

Collegate il Ledger al pc e seguite le istruzioni che compaiono sul display per interagire con il dispositivo.

Dopo aver cliccato su entrambi i pulsanti, scegliete un pin di sicurezza tra le 4 e le 8 cifre numeriche la cui funzione è praticamente identica a quella del pin che utilizzate sul vostro cellulare o smartphone. Sarà poi necessario inserire il pin per utilizzare un wallet e per sbloccare il dispositivo dalla modalità standby.

Generate il seed avendo cura di appuntare in ordine le parole scelte sul libretto presente nella confezione. Al termine dell’operazione conservatelo in un posto sicuro poichè tornerà utile qualora doveste sostituire il vostro dispositivo a seguito di rottura o furto.

MANAGER E WALLET – INSTALLAZIONE

A questo punto la chiavetta è configurata, ma per interfacciarsi ad essa occorre installare sul pc determinati software. Attualmente Ledger propone come soluzione dei plugin di Google Chrome, che dovrete installare prima di procedere. In futuro l’azienda dovrebbe produrre software proprietario così da svincolarvi dall’uso di Google Chrome. Ultimata l’installazione del browser scaricate i vari software da qui. I sistemi operativi supportati sono Windows, Mac OS, Linux o Chrome OS.

Per aggiornare il firmware della chiavetta e gestire le app usate:

  • Ledger Manager

I wallet ufficiali che consentono di gestire Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Ripple (XRP) e molte altre criptovalute sono:

  • Ledger Wallet Bitcoin
  • Ledger Wallet Ethereum
  • Ledger Wallet Ripple

Il procedimento per installare ciascuno di questi software è molto simile. Installateli tutti anche se prendiamo come riferimento l’installazione del “Ledger Wallet Ripple”.

Una volta installati tutti i software avviate il “Ledger Manager” e potrete gestire il software installato sul dispositivo usb. Cliccando su “Firmwares” potrete verificare se ci sono aggiornamenti ed eventualmente installarli, mentre a fianco di ogni criptovaluta potete scegliere dall’elenco se installare il wallet ad essa relativo oppure rimuoverlo. Supponiamo di voler utilizzare il wallet di Ripple (XRP), cliccate sulla freccia per inserire  l’app sul Ledger.

Cliccando sul software “Ledger Wallet Ripple”, potrete sbloccare il wallet dall’app di Ripple appena installata sul Ledger selezionando l’icona ad esso relativa con i due pulsanti.

Apparirà la home che riassume la situazione del vostro wallet facendovi visualizzare il balance attualmente disponibile e lo storico delle transazioni. Nella parte superiore dell’interfaccia potrete cliccare sulla freccia rivolta in alto per mandare valute in altri portafogli oppure sulla freccia rivolta in basso per visualizzare la chiave pubblica sulla quale ricevere versamenti o depositi. Il tasto dell’help rimanda ai link del supporto, mentre quello dell’aggiornamento serve ad aggiornare il balance nel caso foste in attesa di una transazione.

Sono supportate numerose altre blockchain. Per utilizzare Litecoin (LTC), Bitcoin Cash (BCH), Bitcoin Gold (BTG), ecc.. utilizzate il “Ledger Wallet Bitcoin” avviando l’app relativa alla valuta che vi interessa. In altri casi, ad esempio NEO, occorre scaricare software di terze parti dal sito ufficiale della criptovaluta.

Esistono altri modi per interfacciarsi al Ledger, ad esempio è collegabile a myetherwallet o Metamask per gestire Ethereum (ETH) ed i suoi token ERC20. La gestione delle chiavi private sarà sempre all’interno dell’hardware, ma avrete la possibilità di scegliere un wallet che più si addice alle vostre esigenze.

CONCLUSIONE

A causa della memoria limitata non è possibile ancora utilizzare più di 4 app contemporaneamente, ovviamente nel caso in cui voleste conservare più di 4 tipi di valute occorrerà disinstallare momentaneamente una delle app per installarne un’altra, non perderete le vostre criptovalute ma saranno momentaneamente non fruibili; per tornare ad utilizzare il wallet precedente dovrete reinstallarlo in un secondo momento.

Utilizzando il seed potrete sempre recuperare i vostri fondi acquistando un altro dispositivo, quindi in caso di rottura accidentale o altri malfunzionamenti le vostre criptovalute saranno comunque al sicuro.

Il Ledger Nano S è tra i prodotti più ricercati perchè è stato in grado di conciliare facilità d’uso con sicurezza, la gestione delle chiavi è delegata ad un software svincolando l’utente dalla responsabilità di conservare una ad una le chiavi di ciascun wallet. Lo staff si mantiene costantemente aggiornato e comunica gli aggiornamenti o le ultime implementazioni tramite le pagine social come twitter o dal sito ufficiale, l’incremento delle blockchain supportate da questo dispositivo è in costante aumento.

Emanuele Comito
Donate Bitcoin BTC → 178VUp6KSdMMBkvLUi6Pd5pPcXZv1D62X6
Donate Ethereum ETH → 0x3789873bDCC2d003497A4f56A576b8785b4760f2


Il Portale non intende in nessun modo sollecitare alcun tipo di investimento da parte dei lettori. Le indicazioni fornite non vanno assolutamente intese come consigli di tipo finanziario. Per maggiori informazioni vedi le condizioni d'uso.