BTC: 8,110 € ETH: 205 €
Ethereum: cos’è e come funziona

Ethereum: cos’è e come funziona


Cos’è Ethereum?

Ethereum è una piattaforma decentralizzata che esegue smart contracts (contratti intelligenti), ovvero applicazioni che vengono eseguite come programmato, senza possibilità alcuna di interruzioni, censure, frodi o interferenze di terze parti. Tali applicazioni vengono eseguite attraverso un’enorme e potente infrastruttura condivisa, denominata blockchain, attraverso cui è ad esempio possibile eseguire trasferimenti di fondi senza la necessità di un terzo intermediario o della fiducia tra le parti.

La blockchain su cui si basa Ethereum ha uno scopo generalizzato, potendo supportare un’ampia gamma di possibili applicazioni. Gli smart contracts quindi, oltre che essere impiegati in ambiti di tipo finanziario, possono anche essere utilizzati per archiviare registri, svolgere votazioni elettorali o nell’organizzazione e gestione di filiere produttive.

L’unità di conto digitale che permette a questo sistema di operare è chiamata ether (eth), e i soggetti che interagiscono con la rete Ethereum utilizzano eth per remunerare il network. Nello specifico, per poter eseguire gli smart contracts (SM) sulla rete Ethereum, è necessario remunerare l’attività dei miners, che utilizzando la potenza computazionale di dispositivi hardware e software dedicati danno esecuzione agli smart contracts.

Come funziona Ethereum?

Ethereum è un progetto open-source, il cui codice sorgente è reso pubblico allo scopo di favorire il libero studio e di permettere a qualsiasi sviluppatore di apportare modifiche ed estensioni personalizzate al codice stesso.  Il sistema prevede diverse fasi di implementazione e attualmente il progetto si trova nella terza fase, denominata “Metropolis”. In ordine cronologico, le 4 fasi programmate per la crescita della rete Ethereum sono: Frontier, Homestead, Metropolis e Serenity.

L’inventore e primo sviluppatore di Ethereum è  Vitalik Buterin.
Il progetto è stato successivamente lanciato, nell’Agosto 2014, da una società denominata Ethereum Foundation – con il contributo di menti geniali provenienti da tutto il pianeta – attraverso una innovativa tipologia di raccolta fondi (ICO) eseguita attraverso uno smart contracts, che prevedeva l’attribuzione di una predeterminata quantità di ether a seguito del versamento di valuta FIAT.

Dalla data del lancio nel mercato è cresciuta enormemente sia la popolarità del progetto che il ritorno economico per gli investitori. Prendendo come riferimento la data del 01 Settembre 2015, in base ai dati forniti da coinmarketcap, il valore di un eth era stimato a circa 1.36$ (il valore di eth è determinato dalla legge di domanda e offerta in un mercato aperto). Confrontando tale prezzo con quello di una unità di eth alla data del 01 Settembre 2017, pari a circa 386$, possiamo apprezzare una variazione percentuale positiva di circa il 28.280%.

Nello stesso arco temporale, in termini di capitalizzazione:

  • 01 Settembre 2015: 100 milioni di dollari
  • 01 Settembre 2017: 36,5 miliardi di dollari

Avvenimenti recenti vedono la compartecipazione di JPMorgan, Microsoft, Intel, Credit Suisse e molte altre importanti aziende alla Enterprise Ethereum Alliance (EEA), alleanza costituita al fine di sviluppare e semplificare l’adozione da parte delle aziende della tecnologia blockchain implementata attorno al progetto Ethereum.

 

Donate Bitcoin BTC → 1EWr21BNmAvVz1REnbyfennhW7zEK3vZdi
Donate Ethereum ETH → 0xfa001bf2ac6bb70fb61ab56a806d6eb218572bf2


Il Portale non intende in nessun modo sollecitare alcun tipo di investimento da parte dei lettori. Le indicazioni fornite non vanno assolutamente intese come consigli di tipo finanziario. Per maggiori informazioni vedi le condizioni d'uso.