BTC: 7,185 € ETH: 513 €
Crypto Scam! Gli stessi metodi dalla notte dei tempi…

Crypto Scam! Gli stessi metodi dalla notte dei tempi…


Negli ultimi mesi le criptovalute hanno letteralmente travolto il mondo dell’informazione. Quasi ogni giorno si sente parlare di Bitcoin, Ethereum, Ripple, Nem, etc… Ma in questa confusione, fra sbalzi di mercato, notizie catastrofiche, notizie molto promettenti e molte opinioni discordanti, alcune persone stanno approfittando della non piena consapevolezza di molti nuovi utenti per manipolare l’informazione e far fare loro investimenti molto pericolosi.

Si sa, i truffatori esistono fin dalla notte dei tempi e non c’è da stupirsi se in questo mercato “far west” alcuni ne approfittino.

Non ci riferiamo soltanto a team di sviluppatori che progettano coin utili solo a riempire le loro tasche o a campagne ICO fasulle, ma anche a persone che, pur non avendo competenze tecniche o particolari doti intellettuali per creare truffe elaborate, utilizzano artifizi e schemi di truffa già consolidati proponendo proprio le criptovalute come investimento. Bisognerebbe considerare che, se è vero che investire in criptovalute oggi potrebbe essere conveniente, è anche vero che alcune modalità di investimento sono totalmente a nostro svantaggio, per non dire criminose.

Una delle truffe più utilizzate ha uno schema che esiste ufficialmente da inizio 900 ed è stata ideata da un ingegnoso impiegato delle Poste nato a Lugo, in provincia di Ravenna, che in seguito emigrò negli USA. Il suo nome era Charles (Carlo) Ponzi.

Charles Ponzi in una foto segnaletica dell’epoca

Ponzi ideò una schema che oggi prende il suo nome e viene applicato in vari modi.

A grandi linee può essere riassunto così:

  • Fase A: al potenziale cliente viene proposto un investimento con rendimenti molto importanti in tempi ravvicinati;
  • Fase B: dopo poco tempo viene restituita parte della somma investita facendo credere che il sistema funzioni veramente;
  • Fase C: si sparge la voce dell’investimento molto redditizio ed altri clienti cadono nella rete. Si continuano a pagare gli interessi con i soldi via via incassati (la finanziaria ha capitale sociale zero, ma gli investitori non lo sanno);
  • Fase D: lo schema si interrompe quando le richieste di rimborso superano i nuovi versamenti.

È molto importante far presente che la maggior parte dei partecipanti non è consapevole che sta facendo parte di questa truffa fino a quando non ci si rende conto che i “pagamenti” stentano ad arrivare.

Facciamo un esempio in relazione a testimonianze di persone che sono state coinvolte in questo tipo di schemi:

Un vostro amico/parente di cui avete piena fiducia vi propone un corso di finanza gratuito. In questo incontro troverete persone molto entusiaste di farvi conoscere il mondo delle criptovalute, di farvi “aprire gli occhi” sulla dittatura bancaria e magari un oratore vi mostrerà dei filmati molto convincenti su quanto Bitcoin e le criptovalute in generale siano lo strumento per ottenere la libertà finanziaria. Queste cose ovviamente sono condivisibili e non c’è niente di male a divulgarle per poi discuterne in modo critico e costruttivo.

Poi però l’oratore vi proporrà un investimento (lui non lo chiamerà investimento ma “educazione finanziaria”) e questi fondi molto probabilmente non avranno niente a che vedere con Bitcoin e nemmeno con le criptovalute più promettenti, ma saranno aziende mascherate da start up innovative che a loro volta “pagheranno” all’organizzatore l’ingresso di nuovi polli. Avrete una cifra minima di ingresso e una volta entrati sarete remunerati se farete entrare dentro altre persone.

Questo sistema può essere sostenibile all’inizio, ma nel medio-lungo termine è fallimentare, se vi dovesse capitare di imbattervi in un “corso finanziario” simile a quello dell’esempio proposto vi consigliamo di starne alla larga.

Libertà finanziaria significa anche essere responsabile del proprio capitale. Prima di procedere con qualsiasi tipo di investimento è necessario sempre informarsi moltissimo da fonti ritenute affidabili e farsi seguire da persone competenti in materia, che perseguano realmente il vostro interesse. Diffidate sempre da chi propone guadagni facili e veloci senza sforzo. Nessuno regala o ha mai regalato soldi, fin dalla notte dei tempi…


Il Portale non intende in nessun modo sollecitare alcun tipo di investimento da parte dei lettori. Le indicazioni fornite non vanno assolutamente intese come consigli di tipo finanziario. Per maggiori informazioni vedi le condizioni d'uso.